Blog

La sempre maggiore attenzione per la salute del nostro pianeta, la volontà di riutilizzare quanto consumato, un maggior ritorno economico derivante dalla gestione del ciclo dei rifiuti, sono queste le tematiche di base che hanno spinto, e continuano a spingere, molte città ad organizzare una raccolta dei rifiuti, differenziando l’immondizia. 

L’evoluzione del ciclo dei rifiuti.

Per anni in Italia eravamo abituati a conferire l’immondizia nei cassonetti. I rifiuti venivano raccolti presso le abitazioni senza alcun tipo di differenziazione, e poi venivano gettati all’interno dei cassonetti preposti. Una volta raccolti dal personale addetto, essi erano compattati e trasferiti in discarica. La loro distruzione era demandata alla natura, (tramite l’interramento in discarica) o utilizzando mezzi inquinanti (gli inceneritori). Tale metodologia è stata superata, e sono molti adesso i comuni in Italia che operano la raccolta dei rifiuti differenziando.

Come funzione la raccolta differenziata. 

Alcuni tipi di rifiuti, nei fatti la maggior parte, possono essere riutilizzati. E’ questo il prologo della raccolta differenziata. Tutto ciò che in una famiglia viene buttato, può essere trattato in maniera specifica per essere introdotto nuovamente nel ciclo produttivo. Tale regola che sta alla base della raccolta differenziata fa sicuramente guadagnare risorse economiche, e presenta inoltre un indubbio vantaggio in termini di riduzione dello sfruttamento ambientale. L’esempio classico, e forse il più istruttivo, è quello legato al vetro. Qualsiasi contenitore di vetro può essere riutilizzato, visto che il materiale gode di una vita quasi infinita. Per questo motivo se la singola bottiglia viene recuperata, lavata, trattata adeguatamente e infine reinserita nel ciclo produttivo si risparmierà in termini di risorse legate alla produzione di vetro nuovo.

Come fare una buona raccolta differenziata a Roma.

La capitale, come molte altre città si basa su un ciclo di raccolta differenziato abbastanza semplice. La raccolta del materiale è soggetta a un calendario, studiato a tavolino che impone la raccolta dei vari tipi di rifiuti in giorni diversi. Le regole da seguire sono abbastanza semplici e facilmente assimilabili, e si basano sulla collaborazione dei cittadini. Su di essi incombe il primo vero passo per una raccolta differenziata ottimale, quello della separazione dei rifiuti. In ogni abitazione si dovrebbe per questo tenere a mente alcune regole basilari, che possano aiutare a effettuare una prima differenziazione. Innanzitutto la separazione del rifiuto, esso avviene tenendo conto del materiale di costruzione di quanto va buttato. Per questo motivo è bene dotarsi di più contenitori in maniera tale da poter separare la plastica dal vetro, l’umido dall’indifferenziato e cosi via. In secondo luogo si deve aver ben presente di non confondere i vari materiali soggetti a riutilizzo, una regola chiave è quella che vede in caso di indecisione l’utilizzo del sacchetto dell’indifferenziato, un inserimento errato di un materiale nel sacchetto del vetro, ad esempio, potrebbe rallentare l'intero ciclo di riutilizzo. 

Modalità di raccolta.

All’utenza, in fase di organizzazione del servizio, è stata fornita un indicazione sulle varie colorazioni dei cassonetti stradali e sulla loro "mappatura". I colori sono facilmente individuabili, essi sono scelti in ossequio alla colorazione internazionale (la raccolta del vetro è nel contenitore verde, quello dell’indifferenziato in quello marrone, la carta in quello bianco, la plastica in quello blu). Il cittadino seguendo questa semplice colorazione avrà cura di conferire la giusta tipologia di rifiuto, all’interno dell'adeguato cassonetto. Sarà cura degli addetti svuotare il contenitore e trasportarlo, dopo adeguati procedimenti legati alla compattazione dello stesso, alle fabbriche individuate per il riciclo vero e proprio. 

Servizi aggiuntivi legati alla raccolta differenziata. 

Il servizio di raccolta differenziata nella capitale, prevede il ritiro di rifiuti ingombranti direttamente presso il domicilio dell’utenza. Presso il sito dell’azienda rifiuti, è inoltre possibile concordare appuntamenti volti al ritiro di scarti specifici, (ad esempio scarti di potatura, farmaci scaduti etc) per tali rifiuti è possibile inoltre il conferimento, in autonomia, presso centri di raccolta all’uopo individuati.

SAI Ambiente

La SAI Ambiente è la divisione che da anni garantisce standard di qualità ed eccellenza per la riqualificazione dell'ambiente e del territorio.
Leggi Tutto >>

SAI Services

La SAI Services realizza opere edilizie, come rifacimento o realizzazione di nuove coperture. Inoltre offre l’installazione e noleggio di opere provvisionali.
Leggi Tutto >>

SAI Consulting

La SAI Consulting è la divisione che nasce per focalizzarsi alla valutazione dei rischi relativi all’amianto negli edifici, sulle procedure operative ed amministrative di controllo
Leggi Tutto >>